Autore Topic: Poesia di Bertold Brecht contro il razzismo  (Letto 3290 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline luna

  • Vip
  • *
  • Post: 546
  • Karma: +152/-0
  • La magia di un sorriso
Poesia di Bertold Brecht contro il razzismo
« il: Dicembre 18, 2011, 18:31:39 pm »
 Voglio ricordare a tutti per questo Natale questa poesia...Ho avuto un ottimo angelo custode pochi giorni fa nella mia amata Firenze..sono rimasta scossa perchè alcuni di loro li vedevo ogni giorno passando dai banchi del mercatino rionale e ci ero passata solo il giorno prima a quell'ora. Quel giorno ero in  San Lorenzo negli attimi giusti. Volevo pranzare in piazza del mercato ma una mia amica mi ha convinto a farlo in Ponte Vecchio....Vedevo solo tanti elicotteri e polizia...e ho capito tutto una volta a casa. Invito chi passa da qui a riflettere, perchè se anche questa città non lo è, quello è stato un episodio di chiaro razzismo premeditato.. Auguri a tutti e che in questo momento di crisi si possa ringraziare quel poco che noi abbiamo..e si riscopra la bellezza delle piccole cose, piccole cose che qualcuno più sfortunato di noi forse neanche ha.

Poesia di Bertold Brecht contro il razzismo

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei

e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,

e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,

e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,

e non c’era rimasto nessuno a protestare.
Voglio solo...un sorriso
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !