Autore Topic: Intercettazioni e paradossi...  (Letto 1208 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline garfield

  • Heaven
  • *
  • Post: 3574
  • Karma: +366/-3
  • Una giornata senza un sorriso è una giornata persa
    • E-mail
Intercettazioni e paradossi...
« il: Agosto 30, 2008, 10:21:33 am »
Panorama, da ieri in edicola spara in copertina le telefonate dell'ex presidente Prodi: raccomandazioni, "consigli", grandi e piccole manovre. Il premier Berlusconi da Palazzo Chigi è sorpreso e indignato, esprime prontamente solidarietà al suo predecessore: quanto pubblicato ««non e' che l'ennesima ripetizione di un copione già visto. Il Parlamento deve sollecitamente intervenire per evitare il perpetuarsi di tali abusi». Giustissimo, ma il fair play è opportuno se si è anche editori della testata "incriminata" o è solo una presa per i fondelli?
 

chi lotta può perdere...
chi non lotta ha già perso...
 

Offline ridethesnake

  • Vice Amministratore
  • *
  • Post: 8665
  • Ringraziato: 4 volte
  • Karma: +476/-3
  • Quando aiuti qualcuno aiuti te stesso.
Re: Intercettazioni e paradossi...
« Risposta #1 il: Agosto 30, 2008, 11:00:32 am »
...raccomandazioni, "consigli", grandi e piccole manovre. Il premier Berlusconi da Palazzo Chigi è sorpreso e indignato, esprime prontamente solidarietà al suo predecessore...
come se tra i due ci fossero differenze sostanziali: anche questo li accomuna, con l'unica differenza che il secondo ci guadagna sopra :wallbash:
Se do da mangiare ad un povero, mi dicono che sono un santo, ma se chiedo perchè quel povero è povero, mi dicono che sono un comunista!



Se non avete niente di meglio da fare andate a farlo da un'altra parte.
 

crazy.cat

  • Visitatore
Re: Intercettazioni e paradossi...
« Risposta #2 il: Agosto 30, 2008, 11:13:13 am »
Quello che mi preoccupa di più è che i giudici stiano intercettando Prodi per una vicenda avvenuta nel 1993!!!!!!!!


Si sono svegliati adesso?
Non avevano tempo prima?
Lo stanno intercettando da allora?
Qualcosa continua a non funzionare nella (in)giustizia italiana.


 

Offline ridethesnake

  • Vice Amministratore
  • *
  • Post: 8665
  • Ringraziato: 4 volte
  • Karma: +476/-3
  • Quando aiuti qualcuno aiuti te stesso.
Re: Intercettazioni e paradossi...
« Risposta #3 il: Agosto 30, 2008, 12:12:37 pm »
...
 Si sono svegliati adesso?
 Non avevano tempo prima?
 Lo stanno intercettando da allora?
 Qualcosa continua a non funzionare nella (in)giustizia italiana.
 
Sapete come vanno veramente le cose? I vari comandi provinciali effettuano delle normali indagini sul territorio, droga, mazzette, pizzo e quant'altro. Iniziano a cercare di suffragare i sospetti anche attraverso l'ausilio di intercettazioni telefoniche e ambientali che come tutte gli strumenti possono deviare o possono servire ai fini dell'inchiesta. Ad un certo punto tizio chiama caio... e devi intercettare pure caio perchè è coinvolto nel losco affare... poi riascolti e viene nominato un altro tizio di un'altra città, vecchio socio in affari, e si continua finchè o si arriva ad avere delle ammissioni oppure si arriva ad un numero privato, appartenente a qualcuno, che in quel momento non ha niente a che fare con la situazione, ma semplicemente è stato chiamato da uno degli altri per una rimpatriata stile "compagni di classe"...
sempre che te lo facciano intercettare quel numero privato: bisogna vedere quanto è privato, e se in quel momento non c'è una situazione generale che lo impedisca.
Ci sono due livelli di intercettazioni telefoniche nelle indagini sui reati di mafia: quelle non autorizzate, che servono per suffragare i sospetti, e quelle autorizzate che servono per ottenere le prove... che potrebbero anche non dare i frutti ottenuti con le prime.
Chi come noi sta all'esterno, ragionando, non dà la colpa allo strumento, ma all'uso non corretto dello stesso, contrario a qualunque etica.
Chi sta all'interno, tra l'incudine ed il martello, qualche volta si trova a vedere buttati mesi di lavoro perchè si è arrivati dove non si doveva arrivare... fischio
Se do da mangiare ad un povero, mi dicono che sono un santo, ma se chiedo perchè quel povero è povero, mi dicono che sono un comunista!



Se non avete niente di meglio da fare andate a farlo da un'altra parte.
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !