..:: Argomenti Vari General ::..
> Barzellette, Umorismo, Stranezze del Web - FunStuff

varie avariate

(1/1)

babauz:
Sposi giovani novelli ...
Dopo una notte di follie in un albergo,la giovane coppia si sveglia a mattina inoltrata e ordina per telefono la colazione a letto. Dopo un po'arriva il cameriere e suona alla porta della camera. Lo sposo si alza per andare ad aprire, mentre la consorte si accende una sigaretta ..
Il cameriere entra, e osserva stupito la giovane con la sigaretta tra le dita.
Si rivolge a lui con aria interrogativa e chiede :
"Scusi, ma fuma gia'?"
"No, no : e'solo un po' arrossata !!!"

Un tale entra in un bar con un uovo di Pasqua sotto il braccio e fa:
"Una marsala !"
"All'uovo?"
"No, a me !!"

Un tale con la fidanzata sotto braccio entra in un bar e chiede :
"Un campari !", e nel frattempo infila la mano sotto il reggiseno ..!
Ed il cameriere:
"Soda?"
"E a te che diavolo te ne frega ???"

Come hanno vinto la guerra gli indiani ?? A PACHE !!

E come si sono comprati le armi ?? CO'MANCE !!!

Sapete perche' gli indiani non corrono mai ??
Perche' sono sempre.. in riserva !!

Uno sceicco telefona a casa e fa':
"Pronto, cara, sei tu? Chi parla ???"

Perche' le pecore bianche danno piu' latte delle pecore nere?
Perche' sono molto piu' numerose !!!

Un fiammifero fa' all'altro incenerito :
"Ebete ! Ti ho detto mille volte di non grattarti la testa !!!"

Dov'e' andato a studiare Yul Brinner ? Al Calvi !!! E Tarzan ? Al Selvatico !!!

Perche' in Russia si dice "PANE E LIBERTA'"??
Perche' la liberta' e' soppressa!!!

Alluvione nel polesine. Arrivano gli aiuti, e passano il giorno a trasportare i superstiti abbarbicati sui tetti in salvo. Una barca di soccorritori, ad ogni giro, vede un cappello a fior d'acqua che fa continuamente lo stesso tragitto :
Altro giro di soccorso e altra veduta del cappello... e cosi' via per ttto il giorno.
Mentre portano in salvo l'ultima famiglia, uno dei soccorritori non puo' fare a meno di chiedere se sanno che cos'e' quel cappello che e' tutto il giorno che vedono girare cosi'. Al che uno risponde:
"ah, non preoccupatevi, quello e' mio padre, che ieri sera ha detto:
"Domani, piova o non piova, io aro il campo! "

C'e' un tale milanese, leghista convinto e quindi assertore che i nordisti siano superiori a tutti. Incontra un uomo (napoletano...) e gli fa':
"UELLA' Buon uomo....sei mica di giu' tu ???"
e il napoletano: " Si' songo e' Napule...."
M. " Senti un po' allora , io son convinto che se ti faccio alcune domande sul mondo animale mica sei capace di rispondermi te'...."
N." ...Embe' proviamo no'???"
M. "Terun, facciamo una cosa ad ogni domanda che te indovini te ciapi un Centone (100.000) , e se invece sbagli ti, mi dai MILLE lire a me!!
N. " va' bbuono amico..."
M. "Terun , qual'e' quell'animale che di notte vaga per i tetti, ha i baffi e ha il passo felpato??"
N. " Boh.. e' un ... cane??"
M." terun e ignorante... posa la mille che l'e' il gatto!!
Il napoletano gli da' la prima MILLE...
M. E adesso dimmi terun, qual'e' quell'animale che has quattro zampe e che corre negli ippodromi???
N. ...mmmh e' forse il cane???
M. Madonna santa... ma te sei proprio un terun pirla...E' IL CANE scemo!! e dammi la seconda MILLE!!
N. e va' bbuo' ce possiamo sbaglia' tutti a chisto mondo....
M. Terun sei troppo scemo ti ringrazio delle duemila ma adesso vado via..
N. nu' mumento... adesso rispondimi tu...e se sbagli mi dai CENTOMILA lire , mentre si vinci te no do' io MILLE a te.....
M. Mi sta' bene terun... dimmi pure son pronto...
N. Qual'e' quell'animale che ha cinque zampe , tre occhi e due nasi????
M. Porco mondo... hai vinto , eccoti la CENTOMILA... proprio non lo so'!!
N. te ringrazio e mo' me ne vado... sai vaco e' fretta....
M. un momentino terun , prima di andare, dimmi che animale l'e'????
e il napoletano dice
".......Tieniti a MILLE LIRE.....! "

(n.d.A.: la seguente e' una barzelletta che fa ridere solo se mimata bene!) Un marinaio dopo aver passato due anni in mare ritorna finalmente a terra. Naturalmente il primo desiderio che vuole soddisfare e' quello di farsi una bella scopata. Chiede un po' in giro informazioni perche' vuole una puttana che lo possa soddisfare a pieno dopo tutto quel tempo. Un tale gliene consiglia una che e' veramente particolare... fa di tutto.
Il marinaio piu' ingrifato che mai si reca a casa di questa puttana. Entra e gli spiega la sua situazione... due anni di mare, ecc. ecc. La puttana gli fa:
- Guarda... se e' per questo hai fatto la scelta migliore. A detta di molti io sono la puttana piu' brava di tutta la citta'... pero' la qualita' si paga e io costo cara... dalle 300.000 lire in su a prestazione!
Il marinaio ribatte:
- Trecentomilalire????? E che ce l'hai d'oro? Non e' proprio possibile! Non ce li ho con me tutti quei soldi... non potresti farmi qualcosa per meno?
- Beh... fammi pensare... ti potrei fare un pompino per 150.000 lire!
- Ma che stiamo scherzando? Io dico qualcosa per molto meno!
- Ti potrei fare una spagnola per 100.000 lire...
- Proprio non ci siamo... non fai niente per meno?
- Ti potrei fare una pippa per 50.000 lire...
Il marinaio da' un'occhiata nel portafoglio:
- Veramente io avrei soltanto 10.000 lire...
E la puttana sdegnata:
- Ma siamo pazzi? Io per 10.000 lire non mi scomodo davvero! Pero' aspetta ...visto che il tuo e' un caso cosi' particolare e urgente un rimedio ci sarebbe... ti potrei fare LA PINGUINATA per 10.000 lire!
- E cosa diavolo sarebbe questa pinguinata?
- Tu non ti preoccupare... fidati di me...
Detto questo i due escono, prendono la macchina, fanno un po' di giri e poi si fermano in mezzo ad un prato. La puttana fa scendere il marinaio, lo fa stare in piedi, gli cala i pantaloni, si inginocchia e incomincia a fargli una pompa coi controfiocchi... il marinaio dopo un po':
- Oddio mio... e' bellissimo... siiiii... sento che sto per venire... Mentre il marinaio sta li' li' per venire, la puttana si leva il caxxo di bocca e scappa via di corsa. Il marinaio con i pantaloni calati la rincorre e gli urla: (e a questo punto dovete mimare la camminata ondeggiante e a passi corti tipica di un pinguino, muovendovi come se aveste i pantaloni calati alle caviglie)
- Fermati... 'ndo caxxo vaiiiii.....

Roma. Una macchina sta parcheggiando quando un vigile gli si avvicina
- Lei non puo' parcheggiare qui -
L'autista, per niente sorpreso, risponde
- Lo so che e' riservato per chi abita qui, ma ho il permesso. Abito qui -
- No, No, non mi interessa, lei QUI non parcheggia! -
- Ma sta scherzando ? Ho tutti i documenti per circolare. Assicurazione pagata, mai avuto una multa, permesso di posteggio *QUI* e lei mi dice che non posso parcheggiare qui ? -
- Le ripeto che qui non puo' parcheggiare -
- Ma si puo' sapere perche' ? -
- Ma non li legge i giornali ? Passeranno di qui moltissimi politici tra cui Occhetto, Andreotti, Craxi, Spadolini, Ferri...-
- Oh, capisco, ma non si preoccupi..... Ho l'antifurto. -

Oggi, alla FIAT di Torino, il presidente Bush sta visitando l'azienda, accompagnato naturalmente da Agnelli che gli mostra tutte le meravigliose apparecchiature elettroniche delle catene di montaggio. Ad un certo punto della visita, mentre stanno percorrendo un capannone con tutti gli operari al lavoro, Bush scorge un piccolo tornio, in un angolo, e chiede spiegazioni ad Agnelli.
"Presidente.. non ci faccia caso!! Sa, e' l'ultimo tornio dell'azienda, tra qualche mese lo elimineremo.. non serve piu' a niente.."
Ma Bush vuole andare a controllare di persona. Si avvicina al tornio, l'operaio tornitore si volta, alza la maschera, guarda sbigottito, si alza in piedi e "George! Quanto tempo!!!" e Bush:" Persichetti!!! Ma dov'eri finito??? Se passavi alla Casabianca ti avrei dato un posto!!!"
E baci e abbracci, i due parlano della trascorsa giovinezza....
Agnelli naturalmente e' sbigottito.
Una volta partito il Presidente, Agnelli fa chiamare il Sig. Persichetti e gli dice "Mi scusi, ma lei conosce il Presidente degli stati Uniti d'America???" "Sa, avvocato, abbiamo fatto le elementari assieme... Un simpaticone quel George.. andavamo molto d'accordo!"
"Signor Persichetti, lei adesso e' promosso. Da ora e' Operaio qualificato addetto al Controllo delle Catene di Montaggio."
"Ma no, signor avvocato..." "Quello che ho detto, ho detto. Lei e' promosso."
Circa un mese dopo, Gorbaciov viene in visita alla FIAT e, passando per il capannone del Controllo Catene di Montaggio, scorge un operaio intento nel suo lavoro.. gli si avvicina, questo si volta.. "PERSICHETTI! Quanto tempo!!!" e lui: "Gorby!!! Vecchio matto! Cosa ci fai qui???"
E incominciano baci e abbracci a non finire.
Una volta partito il Presidente, Agnelli chiama il Signor Persichetti e..
"MA COME? Lei conosce anche Gorbaciov???" "eh, sa... l'universita' assieme..."
"Basta, basta. Lei ora e' promosso a Dirigente. E non discuta."
Il mese dopo e' la volta di Arrafat. Anche lui in visita alla FIAT. Al termine della visita, passa attraverso lo schieramento di tutti i Dirigenti, in piedi, sull'attenti, e guarda distrattamente tutti i volti. Quando, ad un tratto, scorge un volto familiare "PERSICHETTI!
Islammabbad islamabbad!! quanto tempo!!!" "Arrafat! Ma sei proprio tu?? Sempre con questo asciugamano in testa!!!" e anche qui baci e abbracci.
Agnelli fa chiamare nel suo ufficio il Signor Persichetti e gli dice:
"Conoscevi anche Arrafat??" "sa, avvocato.. un viaggio negli Emirati Arabi... ci siamo persi assieme nel deserto.. e siamo diventati amici!"
"Ora basta. Persichetti, sei il mio braccio destro. Chiamami Giovanni."
"Grazie, avvocato, ma non posso accettare..." "GIOVANNI ho detto."
E cosi' la vita di Persichetti cambia radicalmente. Viaggio d'affari dopo l'altro, sempre con Agnelli. Un giorno capitano a Roma, e una
volta concluso un convegno, visto che sono in anticipo di un'ora per la seguente conferenza in programma, Agnelli dice "Ascolta, Persichetti, io devo andare a comperare un ricordino per mia moglie." e Persichetti: "Ecco, e io invece, devo andare a trovare un amico... troviamoci tra un ora in Piazza San Pietro!"
Cosi', dopo un'ora, Agnelli arriva in Piazza e la trova affollata in quanto il Papa sta per uscire a dare la benedizione.
Ecco, si aprono le finestre, e ne esce il Papa con al fianco PERSICHETTI vestito di bianco.
Agnelli sta per avere un mancamento. Non crede ai suoi occhi. Ad un tratto si sente tirare per la giacca, si volta, e c'e' un giapponese che chiede "Mi scusi, lei e' del luogo? Potlebbe mica dilmi chi e' quel signole vestito di bianco vicino a PELSICHETTI??????"

Un tipo si vuole sbarazzare del suo gatto... si rivolge ad un suo amico,
il quale gli dice:
"Se vuoi sbarazzarti definitivamente del tuo gatto senza rischiare di ritrovartelo in casa dopo una settimana, devi portarlo in un posto che
conosco solo io: esci dalla citta', va' a destra, li' c'e` una collina, superala, vai a sinistra, destra, ancora a destra, sinistra, avanti per
cinque chilometri, sinistra, destra, trovi una casa, vai avanti per altri tre chilometri, gira a sinistra e lascia li il tuo gatto... non sara'
capace di tornare a casa... te lo assicuro!!! "
Il tizio fa cosi', porta il gatto in quel posto sperduto e torna a casa... Pero' tre giorni dopo sente fuori dalla finestra: "MIAAAOOOOO!!!
MIIIIAAAOOOO!!! MIIIIAAAOOOO!!!!!!! " Esce, e con grande stupore trova il suo gatto che era riuscito a ritornare a casa...
Il giorno dopo si incontra con il suo amico e gli racconta il fatto, allora l'amico gli dice:
"Tu fai cosi': Dopo essere arrivato nel punto di quel giorno, vai ancora avanti, gira a destra, sinistra, avanti per sette chilometri, sinistra, su
per una salita, destra, sinistra, sinistra, destra, destra, destra, avanti, supera una vecchia fattoria abbandonata, gira a sinistra e lascia li' il
tuo gatto... certamente non puo' ritornare a casa!!!"
Il tipo fa come gli ha detto l'amico, ma dopo cinque giorni si ritrova il gatto in cortile miagolante...
Disperato si rivolge ancora all'amico, il quale gli dice:
"Allora se vuoi proprio che non ritorni piu', fa' cosi': Dal punto in cui l'avevi abbandonato va ancora avanti per quattro chilometri, gira a destra,
supera la piccola collinetta, allora trovi un laghetto, superalo, prendi la stradicciola non asfaltata, gira a destra, poi a sinistra, ancora sinistra,
destra, avanti, supera il ponte di un fiume, gira a sinistra, va' avanti, a destra, sinistra, destra, destra, sinistra, avanti, sinistra, destra, trovi
un prato, attraversalo, prendi la stradicciola sassosa, gira nel prato piu' in giu', supera un gregge di mucche poco piu' avanti, gira a destra, e dopo
aver percorso altri sette chilometri lascia il tuo gatto nel prato a fianco... e' matematicamente impossibile che possa ritornare..."
Dopo quindici giorni, il tizio si rivede con l'amico, che gli chiede:
"Allora, sei riuscito a sbarazzarti del gatto?"
Al che il tipo gli risponde:
"Mi sono perso, per fortuna il gatto mi ha riportato a casa!!!"

testardone:
Urgentamente voglio conoscere questo "Persichetti"... :D

Navigazione

[0] Indice dei post

E' avvenuto un errore mentre ringraziavi
Ringraziando...
Vai alla versione completa