Autore Topic: Gli effetti della Manovra: scatta l'aumento dei carburanti  (Letto 658 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ambarambacicicoco

Gli effetti della Manovra: scatta l'aumento dei carburanti
« il: Dicembre 07, 2011, 18:00:11 pm »
Gli effetti della Manovra: scatta l'aumento dei carburanti
Maxi-aumento delle accise. Aliquota benzina +8,2 cent, diesel +11. Bloccate 7 pensioni su 10. Nella relazione tecnica, 11 miliardi dalle tasse sulla casa, 3,8 miliardi dalla prima



Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a quanto si apprende, ha emanato il decreto legge recante disposizioni urgenti per la crescita, l'equita' ed il consolidamento dei conti pubblici approvato domenica dal Consiglio dei ministri presieduto da Mario Monti.

MAXI-AUMENTO IMMEDIATO ACCISE BENZINA E DIESEL Aumento immediato per le accise sui carburanti. Al contrario del previsto aumento dal primo gennaio, ''a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto'' le aliquote su benzina e diesel salgono rispettivamente a 704,20 euro (+8,2 cent al litro) e 593,20 euro per mille litri (+11,2 cent). E' quanto prevede la manovra. Bonus Irap 10600 euro per lavoro giovani/donne - Le imprese che assumeranno donne e giovani sotto i 35 anni a tempo indeterminato avranno la possibilita' di dedurre 10.600 euro per ogni donna e giovane sotto i 35 anni assunto a tempo indeterminato. Lo sconto sale a 15.200 nelle regioni del Sud. E' quanto si legge nell'articolo 2 del testo del decreto uscito dal consiglio dei ministri.

BLOCCATE 7 PENSIONI SU 10, RISPARMI 3,8 MLD - Il blocco dell'indicizzazione delle pensioni riguarda il 76,5% degli assegni e dara' risparmi per 3,8 miliardi di euro nel 2012, al lordo delle minori tasse che lo Stato non incassera' per il mancato aumento degli assegni. E' quanto si legge nella Relazione Tecnica al decreto che l'ANSA puo' visionare.

11 MLD TASSE CASA, 3,8 MLD SU PRIMA - La nuova imposta municipale dara' 3,8 mld di gettito dalle prime case, ai quali si aggiungono 18 mld sugli altri immobili. Il totale e' di 21,8 mld dai quali sottrarre 9,2 mld che gia' arrivano dall'Ici a normativa vigente e 1,6 mld all'Irpef. Il maggior gettito e' quindi di 11 mld. Lo calcola la Relazione Tecnica al decreto.

2,1 MLD TASSA SCUDO FISCALE - La tassa straordinaria dell'1,5% sui capitali scudati portera' in cassa 2.190 milioni: 1.095 nel 2012 e 1.095 nel 2013. E' quanto si legge nella Relazione Tecnica al decreto manovra che l'ANSA puo' visionare.

STOP CARICHE INCROCIATE TRA BANCHE CONCORRENTI - ''E' vietato ai titolari di cariche negli organi gestionali, di sorveglianza e di controllo e a funzionari di vertice di imprese o gruppi di imprese operanti nei mercati del credito, assicurativi e finanziari di assumere o esercitare analoghe cariche in imprese o gruppi di imprese concorrenti''. Lo prevede il testo della manovra uscito dal Cdm.

TASSA SCUDO FISCALE, PRIMA RATA IL 16 FEBBRAIO - Subito alla cassa per versare il prelievo dell'1,5% sui capitali scudati. L'imposta, definita ''straordinaria'', dovra' essere pagata in due rate: la prima entro il 16 febbraio 2012 e la seconda rata entro il 16 febbraio 2013. E' quanto prevede l'articolo 19 del decreto uscito dal consiglio dei ministri.

Fonte TelevideoRAI

L'intellettuale è uno che non capisce niente, però con grande autorità e competenza. (Leo Longanesi)
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !