Autore Topic: colombo-bt.org stessa sorte di DR?  (Letto 1276 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline maglix04

  • Heaven
  • *
  • Post: 5
  • Karma: +2/-0
    • E-mail
colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« il: Luglio 24, 2008, 15:30:51 pm »
Ecco cosa appare sulla home del sito che ricordo rilasciava torrent:

http://colombo-bt.org/

e se lo si raggiunge tramire l'indirizzo dns:

http://217.144.82.26/

Il logo ricorda molto quello presente sulla home di downrevolution. E' da ieri notte che si è presentata questa situazione e ricordo inoltre che colombo poggiava su un server estero quindi in barba a chi diceva che sui server esteri si è sicuri da questo tipo di provvedimenti.

 

Offline luna rossa

  • Moderatore
  • *
  • Post: 5777
  • Karma: +124/-2
  • uno x tutti tutti x uno
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #1 il: Luglio 24, 2008, 17:25:41 pm »
me sa proprio di  si 


il mio regno non è di questa terra
 

Offline maglix04

  • Heaven
  • *
  • Post: 5
  • Karma: +2/-0
    • E-mail
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #2 il: Luglio 24, 2008, 18:09:14 pm »
non so se posso linkare il topic dal quale attingo le ultime info sulla questione ma nel dubbio mi limito a citare il contenuto

Citazione
In questo topic saranno inserite le notizie che eventualmente riceverò da parte degli amministratori di Colombo.
La notizia che deve intanto essere diramata della quale sono stato, tramite Bomboklaat, autorizzato a divulgare è che ieri la Guardia di Finanza è stata a casa di almeno uno degli amministratori di Colombo, quindi nonostante non siano stati sequestrati materialmente i server è ovvio che Colombo non sarà riattivato.
In questo momento non mi pare il caso di creare allarmismi ma piuttosto di esprimere la solidarietà nei confronti di chi si è finora sbattuto per creare e mantenere in piedi la Comunità ed ora si trova a dover avere a che che fare con la giustizia. E' probabile che a breve avvieremo una campagna di sostegno economico per aiutare gli sventurati nelle spese legali che dovranno
 

Offline Bluangel56

Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #3 il: Luglio 24, 2008, 19:56:28 pm »
Citazione
Non è il solo in Germania la polizia federale ha sequestrato 4 server utilizzati anche da GFXworld , mi sa tanto di un bel giro di vite contro la pirateria ......
Mai visto tanta gente che non ho mai visto ......
 

Offline virtual

  • CrazyNauti
  • *
  • Post: 3
  • Karma: +0/-0
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #4 il: Luglio 24, 2008, 20:15:10 pm »
azz..  sul blog fino a 2 giorni fa dicevano che avevano problemi al server 
 

artgatt

  • Visitatore
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #5 il: Luglio 24, 2008, 21:13:41 pm »
Bhè la GDF si sta dando da fare :)
 

MaxPayne

  • Visitatore
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #6 il: Luglio 24, 2008, 21:16:14 pm »
hehehehehehe drunk
 

Offline axiel

  • Vip
  • *
  • Post: 153
  • Karma: +4/-0
  • ++Il pazzo d'anime++
    • E-mail
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #7 il: Luglio 28, 2008, 22:34:07 pm »
Diciamo che se alla GDF gli si danno le possibilità per farlo, certo che non ti chiedono se possono farlo o meno. Conosco da molto tempo gli admin di colombo e che dire, per uno di loro è cascato tutto. Addirittura per una sciocchezza. Mah!

You made a mess
For Christ sake, this rotten world
Shit out of luck
Go with my vision
Light up the fire
Right on the power
Weapon… I have it all
 

Offline scepen

  • Moderatore
  • *
  • Post: 1443
  • Karma: +323/-0
    • E-mail
Re: colombo-bt.org stessa sorte di DR?
« Risposta #8 il: Luglio 30, 2008, 10:00:29 am »
 MILANO (Reuters) - La Guardia di Finanza di Bergamo, in collaborazione con la Federazione contro la Pirateria Musicale (Fpm) ha denunciato, per violazione della normativa sul diritto d'autore, tre persone accusate di gestire uno dei portali di pirateria informatica più diffusi in Italia, che ora è sotto sequestro ed è stato oscurato.
 Lo riferisce una nota delle Fiamme Gialle e della Fpm, che hanno battezzato l'inchiesta "Operazione Colombo", dal nome del sito incriminato.
 Il sito www.colombo-bt.org, spiega la nota, permetteva a milioni di utenti di condividere e scaricare illecitamente enormi quantità di file multimediali, tra opere musicali in formato mp3 della discografia italiana ed internazionale, film di recentissima programmazione e costosi programmi informatici.
 Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Bergamo Giancarlo Mancusi, hanno condotto a smascherare il meccanismo complesso che si celava sotto all'attività - dice la nota - che si basava su server all'estero, presso una società di hosting e housing della Repubblica Ceca, che attraverso un semplice meccanismo informatico apparivano ubicati in Svezia.
 Gli investigatori sono riusciti a risalire all'identità di uno degli operatori del sito, residente a Rimini, mentre le successive perquisizioni hanno permesso di individuare due degli amministratori del sito: uno dei quali della stessa città della riviera romagnola e dipendente di una società di videonoleggio all'interno della quale sono stati rinvenuti e sequestrati circa 700 dvd masterizzati, e l'altro, il fondatore del sito, di Campobasso.
 Nei loro computer ed in altro materiale hardware sequestrato c'erano, secondo gli investigatori, le prove delle illecite attività realizzate attraverso la creazione e gestione di colombo-bt.org.
 Al sito incriminato, secondo i dati della Gdf, avevano accesso circa 800.000 persone ogni mese, per lo più italiani (circa l'80%), che collocavano il sito tra gli 80 più popolari nel nostro Paese.
 "Si tratta di un'operazione molto importante - spiega un portavoce di Fpm, che per rendere l'idea delle dimensioni e importanza del sito, lo paragona ad una delle più importanti case editrici musicali italiane: "E' come se fosse la Ricordi della situazione".
 Le indagini, ancora in corso, sono adesso rivolte all'identificazione di tutti i soggetti che hanno partecipato alla gestione del sito illegale, passibili di severe sanzioni di carattere penale.
 Le perizie tecniche sul materiale in sequestro forniranno inoltre precisi elementi in relazione alle responsabilità di coloro che hanno messo illecitamente in condivisione sul web i milioni di opere tutelate dal diritto d'autore.
 Il sito è stato oscurato con un provvedimento del gip di Bergamo comunicato a tutti gli Isp (internet service provider) italiani.                                                                             
Un Grazie Aiuta l'Economia
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !