Autore Topic: Volkswagen Passat Variant: auto dell'anno, ma dal prezzo elevato  (Letto 1416 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ambarambacicicoco

Volkswagen Passat Variant: auto dell'anno, ma dal prezzo elevato
29 aprile 2015




La nuova Passat Variant è stata nominata auto dell'anno 2015. Comfort elevato, tanto spazio a disposizione, emissioni ridotte e buoni consumi sono certamente i punti di forza. Tra le pecche, il prezzo elevato e il comportamento del motore a bassi giri. Ecco come è venuta nei nostri test.


Pro e contro

E’ stata giudicata “Auto dell’Anno 2015” allo scorso Salone di Ginevra: è la Volkswagen Passat. Noi abbiamo testato il modello familiare (Variant), nella sua versione 2.0 Diesel da 150 cavalli, con allestimento Highline (è l’allestimento top di gamma). I nostri test hanno in effetti confermato che si tratta di una vettura molto valida, con un abitacolo spazioso e confortevole, consumi bassi e performance soddisfacenti. Sicuramente una buona scelta per le famiglie. Il prezzo, però, anche se stiamo parlando di un allestimento top di gamma, è piuttosto elevato: questa versione parte infatti da 35.500 euro.

Pro e contro in pillole

 + Spazio e comfort elevati
 + Buon livello di sicurezza
 + Il motore consuma poco ed è pulito
 + Bagagliaio spazioso e funzionale
 + Ottimo impianto frenante
 - Motore poco performante a bassi giri
 - Prezzo piuttosto alto

Specifiche tecniche della Volkswagen Passat Variant

Abbiamo testato la versione 2.0 Diesel da 150 cavalli, con allestimento Highline (top di gamma) e cambio manuale:

  • 150 CV, 1968 cc
  • Consumo medio misurato: 4,7 l/100 km.
  • Prezzo: € 35.500
  • Costo al km: 0,59 €.
  • Capienza bagagliaio misurata: 475 l (880 l con i sedili posteriori abbattuti).


Spazio interno e visibilità

L’ampiezza di apertura delle porte è ampia, dunque non c’è nessun problema di salita e discesa dalla vettura, che sono rese piuttosto agevoli. Anche i sedili sono collocati a un’altezza adeguata.

Nel complesso, sia nell’abitacolo anteriore che in quello posteriore il passeggero può usufruire di sedili decisamente confortevoli, spaziosi e accoglienti. Infatti, nonostante la parte centrale della plancia sia piuttosto ingombrante (e questo causa piccole difficoltà ai passeggeri nell’allacciare le cinture di sicurezza) la larghezza della vettura è tale da consentire una comodità soddisfacente nei posti anteriori. La postazione di guida risulta agevole anche per conducenti alti 2 m e allo stesso tempo anche i sedili posteriori offrono molto spazio per le gambe. L’abitacolo è inoltre dotato di numerosi e pratici portaoggetti. Altrettanto comodi i sedili posteriori, tuttavia il comfort ne risente leggermente se i passeggeri diventano tre.



Il bagagliaio della vettura è davvero molto spazioso. Abbiamo misurato una capienza di 475 l, che diventano 675 l se la si carica fino al tetto. Addirittura, con i sedili posteriori abbattuti si arriva a 880 l. Caricare e scaricare i bagagli risulta piuttosto agevole, peccato però per la scarsa illuminazione, che può complicare le operazioni se ci si trova in luoghi non illuminati.



La visibilità è complessivamente buona, anche se viene limitata dai montanti, piuttosto larghi. Gli specchietti retrovisori laterali sono adeguati, mentre quello interno è un po’ troppo piccolo e limita il campo di visione al posteriore, pur risultando comunque accettabile.


Comfort e prestazioni

Il motore 2.0 turbodiesel da 150 CV, con una coppia massima di 340 Nm a 1750 giri, garantisce prestazioni complessivamente soddisfacenti con una buona flessibilità nella quarta e quinta marcia. Tuttavia, a bassi giri il motore risulta abbastanza debole, costringendo il conducente a scalare marcia quando serve ripresa. In generale, è un motore diesel silenzioso e morbido; raramente e solo a bassi giri si percepiscono vibrazioni (comunque lievi) nell’abitacolo.

Il cambio manuale a 6 marce è preciso e il cambio di marcia risulta agevole. Buona anche la modulazione della frizione. Il sistema start&stop è di serie ed è risultato preciso e affidabile. A 130 km/h orari in 6a marcia il motore va a circa 2.200 giri: un regime adeguato.

Ottimi risultati per il sistema frenante, davvero molto affidabile. Nel test di frenata (10 prove, eseguite con la vettura a mezzo carico) l’auto ha impiegato 33,7m per fermarsi completamente da una velocità iniziale di 100 km/h. I freni rispondono rapidamente, anche a piccole variazioni della pressione sul pedale.

Comfort di guida

La vettura testata disponeva dell’optional “Regolazione adattiva dell’assetto (DCC)”, che mette a disposizione tre settaggi per le sospensioni: normale, confort e sport. Tutti e tre i settaggi si sono comportati molto bene nei test. In particolare, il settaggio “normale” è risultato ben bilanciato, con un buon assorbimento delle irregolarità e dei dossi stradali, anche con la vettura a pieno carico. Il settaggio “sport” garantisce invece un risposta più immediata, rendendo però maggiormente percepibili i dossi (sebbene non in modo fastidioso). Il settaggio “confort” migliora ancora di più la comodità durante la guida e riduce ulteriormente l’effetto delle piccole irregolarità stradali; tuttavia, risultano un po’ più percepibili nell’abitacolo le irregolarità stradali più lunghe (come i dislivelli autostradali) e le oscillazioni dovute al forte vento. Il DCC è comunque un optional costoso (oltre 1.000 €) e certamente non necessario.

L’impianto di riscaldamento/condizionamento è adeguatamente dimensionato e configurato e garantisce un buon livello di confort sia per chi siede davanti sia per chi siede dietro. Ci sono controlli di temperatura separati per il conducente, il passeggero anteriore ed i passeggeri posteriori.

La plancia di comando è semplice da comprendere e da utilizzare, con comandi intuitivi e ben disposti, anche se quelli del climatizzatore sono posizionati molto in basso, costringendo il guidatore a distogliere lo sguardo dalla strada per utilizzarli.

Nel complesso, la guida risulta stabile, anche su asfalto irregolare e nei cambi di direzione rapidi. Lo sterzo risponde con una buona precisione, rendendo la vettura maneggevole.


Consumi e sicurezza

Abbiamo misurato un consumo medio di 4,7 l/100 km, con emissioni di CO2 di 150 g/km. Risultati buoni per la categoria. Le emissioni delle altre sostanze inquinanti (monossido di carbonio, ossidi di azoto, idrocarburi, particolati) sono risultate molto basse.

Sicurezza

Molto interessanti i sistemi di sicurezza attiva, anche se quasi tutti sono opzionali e non di serie. La versione Highline e la più economica Comfortline (ma purtroppo non la versione base “Trendline”) hanno comunque di serie il sistema “Front Assist”, che avvisa il conducente se ci si trova troppo vicini al veicolo che precede e, se necessario, effettua una frenata automatica di emergenza. Fra i sistemi opzionali più interessanti, citiamo il “Lane Assist” che, a velocità inferiori ai 60 km/h, mantiene automaticamente la vettura all’interno della corsia ed alla corretta distanza dal veicolo che precede, e l’ “Emergency Assist” che, se non rileva interventi di guida da parte del conducente, esegue alcune operazioni automatiche (segnali acustici e visivi, leggeri colpi di freno, leggere oscillazioni) al fine di indurre una risposta da parte del conducente e, se la risposta non arriva, accende automaticamente le doppie frecce e arresta la vettura.

Molto positivi i risultati di sicurezza passiva dei crash test EuroNCAP.



Dal sito di Altroconsumo

L'intellettuale è uno che non capisce niente, però con grande autorità e competenza. (Leo Longanesi)
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !