Autore Topic: Wimbledon sorride alle azzurre Avanti Errani, Vinci e Schiavone  (Letto 990 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ninfea


La bolognese supera in 2 set la Keothavong, la compagna di doppio regola la Erakovic.
Successo della Leonessa sulla ceca Pliskova

Il poker è servito, solo una volta nella storia dei Championship (2005) l'Italia aveva portato quattro azzurre al terzo turno di Wimbledon: liquidando le rispettive avversarie di giornata, Francesca Schiavone, Sara Errani e Roberta Vinci raggiungono Camila Giorgi ed eguagliano il primato italiano ai Championship. È bastata un'ora e un minuto a Sara Errani per liquidare l'inglese Anne Keothavong con un doppio 6-1: senza mai cedere il proprio servizio la romagnola ha commesso solo cinque errori gratuiti. «Mi ha fatto bene staccare qualche giorno dopo Parigi perché ora mi sento carica - l'analisi di Sara -. Mi sento bene fisicamente, in campo sono mobile e sto rispondendo con profondità. Ma devo essere più aggressiva perché sull'erba il punto bisogna conquistarselo. E anche servire meglio». All'orizzonte c'è un possibile ottavo contro Serena Williams ma Sara giura di non pensarci. Sabato troverà la kazaka Yaroslava Shevdova, 24/enne nata a Mosca, numero 65 della classifica mondiale, che conduce 2-1 nei precedenti. «Sarà una partita complicata perché sta giocando bene. Anche se sulla carta erano tutti match alla mia portata sono contenta di come sto giocando e non voglio pensare oltre il prossimo match».

Vince in due set anche Roberta Vinci contro la neozelandese Marina Erakovic (6-4 6-3). La tarantina, favorita numero 21, ha impiegato un'ora e 18 minuti per staccare il biglietto del terzo turno dove affronterà la croata Mirjana Lucic che ha battuto la francese Marion Bartoli in due set (6-4 6-3). «Ovviamente giocare contro la Bartoli sarebbe stato più pericoloso ma non è un match che posso sottovalutare - le parole di Roberta -. La croata ha un buon servizio e due colpi da fondo campo che fanno male». Ma anche la Vinci, una specialista dell'erba, fin qui ha dimostrato una buona condizione nonostante la sua migliore stagione fin qui non sia stata esaltante. «Sono contenta perché sono solida. Sto servendo bene e soprattutto di dritto riesco a spingere. Ma devo essere più aggressiva, determinata nel cercarmi i punti. Certe volte mi manca il coraggio di andare a costruirmi i punti, forse è colpa anche del mio carattere perché non ho un carattere aggressivo».

Con un doppio 6-4 si impone anche Francesca Schiavone contro la ceca Kristyina Pliskova e pregusta la sfida con la ceca Klara Zakopalova. «Sto migliorando ma non ho ancora fatto nulla di speciale - ha dichiarato Francesca -. Sono soddisfatta per come arrivo sulla palla e come spingo i colpi. Ma voglio migliorare la percentuale del servizio e giocare con più continuità vincenti». Pronostici rispettati anche tra i favoriti: con qualche difficoltà Andy Murray ha superato il croato Ivo Karlovic (7-5 6-7 6-2 7-6), mentre in tre set David Ferrer ha avuto la meglio del francese Kenny De Schepper (7-6 6-2 6-4). Nel tabellone femminile Serena Williams si impone in due set sull'ungherese Melinda Czink (6-1 6-4), mentre in tre Maria Sharapova sulla bulgara Tsevetana Pironkova (7-6 6-7 6-0).

:dance2: :dance2: :dance2: :dance2:
 :applausi: :applausi: :applausi: :applausi:
 :fiori: :fiori: :fiori: :fiori:
                                  
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !