Autore Topic: Paradossi che rendono l'idea (1 di 2)  (Letto 433 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ambarambacicicoco

Paradossi che rendono l'idea (1 di 2)
« il: Marzo 20, 2020, 10:55:28 am »
Paradossi che rendono l'idea
(1 di 2)


Io dò il LA e chi più ne ha più ne metta

Il mio paese era così piccolo che il cartello benvenuti e il cartello arrivederci erano sullo stesso paletto.

La mia casa era così piccola che svolgevo tutte le faccende domestiche senza alzarmi da tavola.

Al mio paese faceva talmente caldo che il mais cresceva che era già popcorn.

Mia sorella è talmente magra che quando l'ascensore è rotto per fare prima scende da dentro la grondaia.

Mia moglie è talmente magra che con la fede ci gioca all'hula hop.

Era talmente sfigato che un volta camminando scalzo in un pagliaio si è punto con l'ago.

Ero talmente povero che la scatola dei colori l'avevo in bianco e nero.

Quel giorno c'era talmente tanto traffico che la fila iniziava dalle scale.

Era talmente forte che una volta, allo stadio, ha dato uno schiaffo ad un altro ed è partita la ola.

Quel giorno c'era talmente tanta nebbia che per sicurezza hanno chiuso anche l'ascensore.

L'intellettuale è uno che non capisce niente, però con grande autorità e competenza. (Leo Longanesi)
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !