Autore Topic: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola  (Letto 13842 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline axiel

  • Vip
  • *
  • Post: 153
  • Karma: +4/-0
  • ++Il pazzo d'anime++
    • E-mail
[Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« il: Luglio 16, 2008, 15:05:48 pm »
PRIMA DI INCOMINCIARE


Qualsiasi pezzo idraulico va avvitato utilizzando la stessa tecnica, ad eccezione di pezzi con filettatura inversa (sinistroide) che però sono molto rari e per i quali l'avvolgimento della stoppa e inversa a quanto sotto riportato.

Tirare da una traccia di stoppa un sottile strato. Le fibre che avete ricavato, cercate di compattarle con le dita, facendo in modo  di  realizzare un sottile lungo cordoncino. Una volta realizzato il sottile cordoncino metterlo a portata di mano.

Impugnare con la mano sinistra il pezzo dotato della filettatura (maschio), avvolgere, tramite la mano destra, il cordoncino di stoppa preparato sulla filettatura. L'operazione va eseguita, girando strettamente la stoppa nella filettatura nel  senso della filettatura, ovvero in senso orario (destroide). La stoppa deve essere, man mano che si avvolge, guidata nella filettatura. Al termine mettere del grasso sulla stoppa per fermarla. Nel caso di nastri di Teflon l'operazione è analoga, solo che il nastro va depositato disteso sulla filettatura e non in cordoncino.


La quantità di Stoppa avvolta sulla filettatura non deve eccedere oltre l'altezza dei filetti.

Ricordo che un eccesso di stoppa, può rendere difficile stringere il pezzo (femmina) da collegare.

Mentre mettendo poca stoppa nei filetti, può succedere che non si abbia una buona tenuta dell'acqua.


La quantità di Teflon avvolta sulla filettatura (tirarlo bene mentre si stende sulla filettatura) dipende dallo spessore del Teflon usato e dalle dimensioni della filettatura. Il nastro di teflon, stendendolo, copre la filettatura per la sua larghezza, pertanto tramite l'esperienza diretta, ognuno deve determinare la quantità di teflon necessaria. Di norma, usando un teflon commerciale (non professionale) occorrono, su filettature fino a 3/4",  circa 8-10 giri.

Ricordo che un eccesso di Teflon, può rendere difficile stringervi sopra il pezzo (femmina) da unire.

Mentre mettendo poca Teflon sulla filettatura, può succedere che non si abbia una buona tenuta dell'acqua.


Per eseguire queste piccole riparazioni basta avere a portata di mano una serie di chiavi fisse per dadi e almeno una pinza regolabile del tipo detto “pappagallo”, una chiave inglese (detta anche a Rullino o variabile), alcuni  cacciaviti, guarnizioni di scorta, stoppa e grasso per bloccare la stoppa. oppure dei rocchetti di teflon per idraulica.


TEORIA

Per ripararlo basta sostituire un piccolo disco di gomma.

Per prima cosa chiudete il rubinetto principale, quello che blocca l’ingresso dell’acqua in tutto l’appartamento. Dopo cominciate a svitare la calottina che è sopra l’impugnatura del rubinetto; spesso ha un cerchietto rosso o blu. Tolta la calottina, si sfila l’impugnatura che è a incastro.

Dopo, con una chiave spaccata, di misura giusta, o con una inglese (a misura variabile) si svita la testa del rubinetto.

Fare attenzione a non rovinare la guarnizione (va  tenuta da parte).

Sfilata la testa del rubinetto si troverà, in fondo all’astina centrale, la guarnizione (di gomma) da sostituire, che è tenuta al centro da una vite. Si svita questa vite, si sostituisce la guarnizione di gomma, si riavvita e si rimonta il tutto con procedimento inverso (ricordarsi di rimettere guarnizione. Se rovinata va sostituita).
Se l’astina che porta la guarnizione non si muove liberamente, vuol dire che è bloccata per incrostazioni causate dalla stessa acqua. Per eliminare le incrostazioni tenere il pezzo a bagno in aceto caldo.

I rubinetti funzionano meglio se si ha cura, nell'uso, di non forzarli.

Se la perdita è causata dal premistoppa troppo allentato, basterà stringerlo, sempre con la chiave. Se invece non lo si può stringere perché la filettatura è già alla fine, comportarsi così:

usare due chiavi; una per tenere ferma la testa del rubinetto e l’altra per svitare il premistoppa. Levare la stoppa vecchia, che avvolge la filettatura, aiutandosi con coltellino o la punta di una forbice. Rimossa bene  la stoppa dalla filettatura,  riavvolgere la stoppa nuova nei filetti (fino al bordo della filettatura) e in fine fermarla con del grasso. Riavvitato il premistoppa, inserire tutto come prima, stringendo bene.



PRATICA

Se notiamo che il rubinetto del nostro lavello in cucina o in bagno, sgocciola anche quando è chiuso, allora è il momento di sostituire la  guarnizione di questa valvola.
Se pensate che il lavoro è troppo difficoltoso allora spendete pure i vostri soldi e non lamentatevi del conto salato che vi presenterà il vostro idraulico di fiducia, per un intervento che viene realizzato in breve tempo.
Avete cambiato idea ? Allora seguite il nostro consiglio e preparatevi a effettuare il lavoro da soli in piena autonomia


SEZIONE RUBINETTO
Prima di tutto diamo un occhiata alla sezione al fianco riportata, per avere un idea di massima dei componenti che ci troveremo di fronte, all'atto della rimozione del rubinetto.

In questo caso viene evidenziato un rubinetto a colonna, ma vedremo nel corso di questo articolo anche la sostituzione della guarnizioni di altri tipi di valvole.

A) Manopola a croce,
B) Capanna a corpo esterno,
C) Dado del premistoppa,
D) Stelo,
E) Vitone,
F) Dischetto,
G) Guarnizione,
H) Corpo fisso,
I) Alloggiamento,
L) Piantana.

In quasi tutti i rubinetti moderni la manopola e la campana sono un pezzo unico. La vite è nascosta sotto il dischetto colorato di acqua calda o fredda.


SMONTIAMO IL RUBINETTO
Chiudiamo innanzitutto la  chiave di arresto di alimentazione generale e svuotiamo la tubazione, aprendo il più possibile il rubinetto prima di smontarlo.
IMPORTANTE: Ricordiamoci di tappare lo scarico nel lavello o lavabo, posando un asciugamano sul fondo, per trattenere eventuali componenti piccoli che dovessero saltare.


 Solleviamo la campana mettendo in vista il vitone. Con la chiave fissa allentiamo il vitone e solleviamo tutto il corpo della valvola. Il dischetto dove è fissata la guarnizione si trova all'estremità inferiore del corpo asportabile, che in alcuni modelli è posato insieme al corpo fisso.


  Eccoci arrivati alla guarnizione che è avvolta intorno ad un bottoncino al centro del dischetto.
 
Con la punta di un cacciavite solleviamo la guarnizione e sostituiamola con una nuova, precedentemente acquistata presso i rivenditori specifici. Adesso basterà montare il dado e il rubinetto, verificando nel frattempo che la perdita sia stata eliminata. Per i rubinetti con miscelatori la guarnizione è in gomma del tipo
O-ring e può essere sostituita rimuovendo il fermaglio del miscelatore e svitando subito dopo lo stelo che contiene la guarnizione.


ALTRI TIPI DI RUBINETTO

Se il nostro rubinetto è un miscelatore a disco ceramico, in teoria non dovrebbero aver bisogno di manutenzione poiché non sono provvisti di guarnizione, e va sostituita tutta la cartuccia in caso di perdita. Prima di sostituire comunque tutto il pezzo consigliamo di controllare che la cartuccia non sia sporca e danneggiata. Diamo però un occhiata anche alla guarnizione alla base della cartuccia che potrebbe essere usurata.


Se il rubinetto invece è del tipo a pressione inversa, la guarnizione si cambia senza che sia necessario chiudere l'alimentazione dell'acqua.
Si allenta il vitone e rimuovendo il corpo della valvola, si accede al dischetto dove è alloggiata la guarnizione.


Se anche dopo aver sostituito la guarnizione, il nostro rubinetto continua a gocciolare, allora forse la causa è dovuta all'usura dell'alloggiamento, che dovrà in questo caso essere rettificato con un'apposita fresa rettifica-rubinetti o in alternativa con una camicia di teflon, che dovrà essere calata sul vecchio alloggiamento, forzando in posizione con il rubinetto.

You made a mess
For Christ sake, this rotten world
Shit out of luck
Go with my vision
Light up the fire
Right on the power
Weapon… I have it all
 

Offline mistermax

  • Vip
  • *
  • Post: 1400
  • Karma: +165/-0
    • E-mail
Re: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« Risposta #1 il: Luglio 17, 2008, 09:09:09 am »
interessante,questi trucchetti possono essere molto utili  :applausi: :applausi: BRAVO Axiel
 

Offline ostemus

  • Vip
  • *
  • Post: 79
  • Karma: +115/-2
  • Grecanico di terra d'Otranto
    • E-mail
Re: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« Risposta #2 il: Luglio 17, 2008, 10:35:09 am »
Se il rubinetto è a sfera, bisogna cambiare il rubinetto!



 

Offline franca1000

  • Vip
  • *
  • Post: 6072
  • Karma: +167/-5
  • juventina doc... iscritta al crazyzone dal 2004
    • E-mail
Re: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« Risposta #3 il: Luglio 17, 2008, 11:39:43 am »
ecco, altro che fai da te....per me meglio aspettare che arriva qualcuno che ne capisca altrimenti stacco tutto dal muro
Quando un cuore soffre..tace..si chiude nel silenzio e non ha più voce..

La cosa peggiore di quando stai soffrendo é sapere che l'unica persona che puó consolarti é la stessa che ti sta facendo soffrire
 

Offline blueice

  • Vip
  • *
  • Post: 104
  • Karma: +108/-0
Re: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« Risposta #4 il: Agosto 12, 2008, 17:33:57 pm »
Se il rubinetto è a sfera, bisogna cambiare il rubinetto!





E le valvole a globo? quelle a soffietto? quelle a ghigliottina? per quelle temostatiche? e quelle a 3 o 4 vie? ma sono deviatrici o miscelatrici? e se fosse pressostatica? a spillo? a farfalla? una Lug? una wafer? e non continuo per non annoiare

Comunque ottimo lavoro.


Ciaps®

Blueice
Domenica è sempre domenica, tranne al martedì
 

Offline axiel

  • Vip
  • *
  • Post: 153
  • Karma: +4/-0
  • ++Il pazzo d'anime++
    • E-mail
Re: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« Risposta #5 il: Agosto 18, 2008, 21:56:23 pm »
Se il rubinetto è a sfera, bisogna cambiare il rubinetto!





E le valvole a globo? quelle a soffietto? quelle a ghigliottina? per quelle temostatiche? e quelle a 3 o 4 vie? ma sono deviatrici o miscelatrici? e se fosse pressostatica? a spillo? a farfalla? una Lug? una wafer? e non continuo per non annoiare

Comunque ottimo lavoro.


Ciaps®

Blueice

Bè dai non posso metterle tutte,sennò da semplice topic faccio la guida del bravo idraulico :sorrisone:

You made a mess
For Christ sake, this rotten world
Shit out of luck
Go with my vision
Light up the fire
Right on the power
Weapon… I have it all
 

Offline mozagga

  • Moderatore Globale
  • *
  • Post: 5066
  • Ringraziato: 5 volte
  • Karma: +266/-3
  • ...questo è il destino che mi sono segnato
    • E-mail
Re: [Fai da te] Sostituire un rubinetto che gocciola
« Risposta #6 il: Settembre 12, 2008, 21:29:23 pm »
ihihihi domani smonto quello di casa mia :sweatdrop: ....weeee se allago tutto me ospitate ::)
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !