Autore Topic: Anguria e melone, l'acqua nella frutta  (Letto 1804 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ninfea

Anguria e melone, l'acqua nella frutta
« il: Giugno 22, 2011, 00:26:02 am »


Forti di un contenuto di acqua pari al 90%, anguria e melone si rivelano alleati preziosi nelle giornate estive.
Francesco Benincasa

Con l'arrivo dell'estate si rinnovano di stagione in stagione gli inviti degli esperti a non trascurare l'idratazione del proprio organismo, e i consigli sulla corretta assunzione di liquidi nell'arco delle calde giornate dei mesi estivi. Preziosi alleati nella battaglia contro la calura estiva, come recentemente confermato anche dall'iniziativa di Coldiretti di portare con veri e propri pony express frutta e verdura direttamente accanto agli ombrelloni in spiaggia, sono la frutta e la verdura ad alto contenuto di acqua, con il melone e l'anguria, o cocomero che dir si voglia, a farla da padroni, forti della loro composizione al 90% e più di acqua.

Per quanto in alcune lingue l'anguria e il melone risultino appartenenti allo stesso genere (in inglese l'anguria è il watermelon, come in tedesco è il wassermelone), le piante fanno sì parte della stessa famiglia (Cucurbitacee) ma appartengono a generi differenti: il Cucumis per il melone e il Citrullus per l'anguria. Vengono associati fondamentalmente per il periodo dell'anno in cui vengono consumati, per l'alto contenuto in acqua e vitamine, in particolare la A e la C, e per la difficoltà per entrambi di avere una qualche certezza del prodotto celato sotto la buccia, tanto che spesso si ricorre alla tecnica dell'assaggio (meno "esoterica" di quella che vuole, almeno per l'anguria, che si batta con la mano sulla scorza per capire il grado di maturazione dal rumore restituito) prima di procedere all'acquisto.

Entrambi perfetti nelle giornate in cui il termometro sale e il caldo non dà tregua, per la loro capacità dissetante e le poche calorie, le due piante dell'anguria e del melone sono accomunate anche dal fatto di essere state apprezzate e coltivate dagli antichi egizi, che deponevano le angurie nelle tombe come sostentamento per il viaggio verso l'aldilà, prima di attraversare il bacino del mediterraneo e raggiungere la nostra penisola, dove nel I secolo dopo Cristo, almeno per quel che riguarda il melone, si registrano le annotazioni di Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia.

Frutti da consumare al naturale o in insalata, nel caso del melone abbinato al prosciutto, per un antipasto che più classico (e fresco) non si può. Per l'anguria non ci può essere gratificazione maggiore di quella che si prova nel fermarsi lungo la strada per assaporarne una fetta dai tanti "cocomerari", per dirla alla romana, che propongono le rinfrescanti fette nelle giornate e serate estive. Due frutti, infine, che marciano in parallelo anche nella variante cosmetica del loro utilizzo: la polpa di entrambi infatti si rivela preziosa per la preparazione di maschere idratanti per la pelle.
:pollicione:
                                  
 

Offline mozagga

  • Moderatore Globale
  • *
  • Post: 5067
  • Ringraziato: 6 volte
  • Karma: +266/-3
  • ...questo è il destino che mi sono segnato
    • E-mail
Re:Anguria e melone, l'acqua nella frutta
« Risposta #1 il: Giugno 22, 2011, 21:43:35 pm »
bono er melone....anguria un pò meno....da quando vado a fare la spesa è tutto un odorare meloni...hihihihhi....con i guanti...me raccomando nè.... :yes:
 

Offline Pecos

Re:Anguria e melone, l'acqua nella frutta
« Risposta #2 il: Giugno 23, 2011, 12:59:18 pm »
Occhio a lumare troppo i meloni che poi la donna ti mazzula!!! ;)
Vi veri universum vivus vici
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !