Autore Topic: Spending Review: da Irpef a province, le novitÓ  (Letto 444 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ambarambacicicoco

Spending Review: da Irpef a province, le novitÓ
« il: Luglio 28, 2012, 18:39:40 pm »
Spending Review: da Irpef a province, le novitÓ
Tutte le modifiche al decreto apportate dal Senato

Dal caro-Irpef nelle Regioni con disavanzo nella sanitÓ alle tasse raddoppiate per i figli di papÓ che finiscono fuori corso all'universitÓ', dalla limatura degli aggravi per le farmacie agli 800 milioni ai Comuni. Il decreto spending review esce dai lavori della Commissione Bilancio del Senato con parecchie modifiche. Ecco tutte le novitÓ.


- ADDIZIONALE IRPEF. Le otto regioni in disavanzo sanitario (Piemonte, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia) potranno anticipare dal 2014 al 2013 la maggiorazione dell'aliquota addizionale regionale Irpef, dallo 0,5% all'1,1%.

- TASSE UNIVERSITARIE. Per gli studenti fuori corso possono aumentare fino al raddoppio, rispetto a quelle previste per gli studenti in corso. L'aumento fino al 100% Ŕ previsto per i redditi oltre 150.000 euro. Si terra' conto della specifica condizione degli studenti lavoratori.

- 800 MLN A COMUNI. Arrivano attraverso le Regioni. Fondi anche a Sicilia e Sardegna. Le risorse verranno prese da quelle destinate ai Comuni virtuosi (300 mln) e ai rimborsi fiscali (500). - STIPENDI MANAGER. Arriva il tetto di 300.000 euro per la retribuzione a manager e dipendenti delle aziende partecipate dallo Stato, non quotate, Rai compresa.

- BANKITALIA. Dovra' tenere conto delle norme sulla spending review che prevedono risparmi su auto blu, buoni pasto, ferie e permessi, consulenze esterne e canoni di locazione degli uffici.

- PROVINCE. Saranno ''riordinate'' in modo da averne solo con almeno 350.000 abitanti e un territorio di 2.500 chilometri quadrati. Avranno per il 2012 un contributo di 100 milioni per la riduzione del debito.

- SOCIETA' IN HOUSE. Non saranno chiuse automaticamente.

- RICERCA. Eliminato il taglio di 30 milioni per il 2012.

- AGENZIE ENTI LOCALI. Salta l'obbligo per Regioni, Province e Comuni di sopprimere o accorpare i propri enti ed agenzie, a patto che realizzino un risparmio del 20% per la loro gestione.

- PREFETTURE. I risparmi di spesa, che dovrÓ assicurare la trasformazione delle Prefetture da Ufficio territoriale del Governo ad Ufficio territoriale dello Stato, dovranno essere del 20% e non piu' del 10%.

- CITTA' METROPOLITANE. Verra' istituita una Conferenza in ciascuna delle dieci province che saranno trasformate in Citta' metropolitane.

- CARABINIERI E GDF. Dal primo gennaio 2013 sono rideterminate gli organici degli ufficiali di ciascuna forza armata ed Ŕ ridotto il numero delle promozioni, esclusi Carabinieri, Gdf, Capitanerie di porto e Polizia penitenziaria.

- MINISTERI INTERNI E ESTERI. Sei mesi in pi¨ per la riduzione dei dirigenti e del personale sia per il personale dell'amministrazione civile dell'Interno sia per i diplomatici in servizio all'estero del ministero degli Affari esteri.

- AGENZIE FISCALI. Arrivano 13,8 milioni per le indennitÓ di posizione.

- AFFITTI UFFICI PA. Slitta di due anni l'obbligo del taglio del 15% degli affitti per immobili in uso alle amministrazioni.

- CASE ENTI. Gli inquilini che vogliono comprare la casa dell'ente previdenziale in cui abitano hanno un tempo che non puo' essere inferiore a 120 giorni a decorrere dalla ricezione dell'invito dell'ente.

- PENSIONI PROF. Per gli insegnanti che entro il 31 agosto di quest'anno matureranno i requisiti per andare in pensione dal 1/o settembre 2013 non si applicheranno le novita' della riforma Fornero.

- INDENNITA' PROFESSORI UNIVERSITARI. Stop al trascinamento di indennitÓ per i professori universitari che, dopo un incarico in un ente o in una istituzione, tornano ad insegnare.

- ISTITUTI CINEMA. Salvi il Centro sperimentale di cinematografia, l'Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, la Cineteca nazionale.

- MULTE SCIOPERI SERVIZI PUBBLICI. Raddoppiano, nel passaggio dalle vecchie lire all'euro, le sanzioni comminate dalla Commissione di garanzia dell'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

- ARSENALE VENEZIA. Passa al Comune.

- CONSIP. Le amministrazioni pubbliche potranno fare i loro approvvigionamenti di energia, gas, carburanti e telefonia anche al di fuori delle convenzioni Consip a condizione che siano previsti corrispettivi inferiori a quelli indicati nelle stesse.

- INTERCETTAZIONI TELEFONICHE. Nuova sforbiciata alle risorse per le intercettazioni telefoniche: il risparmio previsto per il 2012 Ŕ di 25 milioni e non di 20.

- AERO CLUB. Prorogato il Commissario straordinario, il leghista Giuseppe Leoni.


Fonte TelevideoRAI

L'intellettuale Ŕ uno che non capisce niente, per˛ con grande autoritÓ e competenza. (Leo Longanesi)
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !