Autore Topic: Win XP: semplificare il ripristino dei file di sistema  (Letto 1156 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ridethesnake

  • Vice Amministratore
  • *
  • Post: 8665
  • Ringraziato: 4 volte
  • Karma: +476/-3
  • Quando aiuti qualcuno aiuti te stesso.
Win XP: semplificare il ripristino dei file di sistema
« il: Aprile 28, 2008, 08:26:40 am »
Automatizzare il controllo dei file di sistema

Windows XP consente il controllo e ripristino dei file di sistema eventualmente danneggiati o sovrascritti da applicazioni terze in seguito a comando specifico (con "sfc /scannow"), oppure in automatico, nel caso in cui sia evidente la cancellazione di files critici. In questi casi viene richiesto l'inserimento del cd di Windows, e ciò può risultare assai noioso, visto che ci costringe ad interrompere il nostro lavoro sul pc, al fine di dar seguito alla insistente richiesta del sistema operativo.

Con i dischi rigidi di ultima generazione lo spazio a disposizione non è certo un problema, quindi il mio consiglio consiste nel copiare dal CD Rom di Windows XP, su di una partizione a nostro piacimento, la cartella denominata "I386", all'interno della quale sono presenti i files che richiede Windows, utilizzati anche nella fase di setup.

ATTENZIONE! Il CD Rom deve essere lo stesso adoperato per l'installazione del sistema operativo.

Ovviamente questo non è sufficiente, visto che bisogna modificare il percorso di richiesta nel registro di sistema.

Dal menu Start eseguite "regedit" (senza virgolette) e navigate sino a trovare il seguente percorso:

HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindowsCurrentVersionSetup

Nella finestra di destra, in corrispondenza della stringa "SourcePath", cliccate sulla medesima con il tasto sinistro del mouse e modificate la directory dalla quale Windows deve prelevare i dati necessari. Se, ad esempio, avete copiato la cartella I386 nella partizione "I", nella cartella "Windows XP", il percorso da scrivere sarà "I:WINDOWS XP" (senza virgolette).

Chiudete il registro e riavviate il sistema.

Da questo momento in poi, il ripristino di file di sistema danneggiati, cancellati o sovrascritti, avverrà in tempo reale e completamente in background (senza richieste all'utente), poiché Windows recupererà, se necessario, i files critici dalla cartella I386 che abbiamo precedentemente archiviato su disco rigido.

Visto che ci siamo, vi elenco i comandi sfc disponibili:

(Start - esegui) =>

sfc [/scannow] [/scanonce] [/scanboot] [/revert] [/purgecache] [/cachesize=x]

/scannow - Esegue una scansione immediata di tutti i file protetti;

/scanonce - Esegue la scansione dei soli file protetti (una sola volta);

/scanboot - Esegue la scansione dei file protetti e di sistema ad ogni avvio del computer;

/revert - Ripristina il valore di default di SFC;

/purgecache - Rimuove la cache del Windows File Protection file cache ed esegue una scasione immediata per inserire i nuovi dati;

/cachesize=x - delimita i parametri , in Mb, della cache del Windows File Protection.
Se do da mangiare ad un povero, mi dicono che sono un santo, ma se chiedo perchè quel povero è povero, mi dicono che sono un comunista!



Se non avete niente di meglio da fare andate a farlo da un'altra parte.
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !