Autore Topic: A bocca chiusa si fa rumore: la lingua dei segni sul palco di Sanremo  (Letto 412 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pinkfloyd

  • “Non vedere separa l’uomo dalle cose. Non sentire separa l’uomo dall’uomo”
  • Moderatore Globale
  • *
  • Post: 16695
  • Ringraziato: 7 volte
  • Karma: +590/-4
  • La conoscenza e utile se la condividi
Sanremo rompe una barriera: la lingua dei segni  è salita per la prima volta sul palco dell’Ariston e un brano del Festival è stato interpretato con la voce e con le mani. Daniele Silvestri ha cantato con alle spalle Renato Vicini, uno degli interpreti storici della lingua dei segni, che traduceva le parole della sua “A bocca chiusa”, canzone che fra l’altro parla anche di battaglie da affrontare nella vita. Continua a leggere qui...



[youtube][/youtube]

Fonte: Corriere
« Ultima modifica: Febbraio 24, 2013, 16:48:52 pm da pinkfloyd »
Vivi e lascia vivere, perché niente è più importante della vita, quindi fregatene di ciò che pensano, fregatene di chi non ti è amico, fregatene di chi parla alle tue spalle, vivi alla faccia di coloro che sono invidiosi, vivi alla faccia di chi è falso, dimentica chi ti ha fatto male e sorridi, si indifferente al suo pensiero e ricorda che... il vero amico sei solo tu! Straordinaria follia.
 

Offline mistermax

  • Vip
  • *
  • Post: 1400
  • Karma: +165/-0
    • E-mail
Re:A bocca chiusa si fa rumore: la lingua dei segni sul palco di Sanremo
« Risposta #1 il: Febbraio 24, 2013, 18:22:42 pm »
bravo Daniele Silvestri sei molto avanti....... :pollicione:
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !