Autore Topic: Legge 194 e obiezione di coscienza.  (Letto 377 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ninfea

Legge 194 e obiezione di coscienza.
« il: Giugno 12, 2013, 05:56:19 am »

Legge 194 e obiezione di coscienza.


Andrea Sarubbi



Quella che poteva trasformarsi in una guerra di religione, sul confine tra applicazione della legge 194 e diritto all’obiezione di coscienza del personale sanitario, si risolve invece in una discussione abbastanza costruttiva. Al ministro Lorenzin va riconosciuto il merito di tentare di far convivere i dispositivi delle diverse mozioni, che – sottolinea – pur nelle diverse appartenenze culturali sono compatibili tra loro. Da un lato, alcune mozioni puntano sulla libertà di abortire: il governo si dice disponibile a garantire il servizio anche tramite mobilità del personale, aggiunge che “le donne dovranno comunque essere informate delle modalità dell’interruzione di gravidanza e dei rischi connessi” e i proponenti accettano. Dall’altro, ci sono mozioni che ribadiscono invece il valore della vita e insistono sul ruolo dei consultori, come previsto dai primi articoli della 194. Da segnalare, sul piano politico, la spaccatura di Scelta civica, che presenta due testi: uno di impronta più laica, firmato dalla componente di Italia futura (Romano-Tinagli), e uno di ispirazione cattolica, a firma Binetti-Balduzzi. Il primo viene approvato, il secondo – decisamente pro-life, come quelli della Lega e di Fratelli d’Italia che subiscono la stessa sorte – viene bocciato dall’Aula. Qualcosa si muoverà già nelle prossime settimane: Lorenzin ha infatti annunciato l’intenzione di coinvolgere subito gli assessori regionali, per presentarsi in Parlamento a fine luglio (in occasione della relazione annuale sull’attuazione della 194) con quei dati certi sul rispetto della legge che molte mozioni hanno chiesto oggi al governo.

Fonte: LaStampa.it  http://live.lastampa.it/Event/OPENCAMERA

                                  
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !