Autore Topic: BitTorrent al Parlamento Europeo.  (Letto 1246 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline iNnOmInAbIle-mUGuu

  • Heaven
  • *
  • Post: 266
  • Karma: +2/-0
  • Fedele al caro muletto
    • E-mail
BitTorrent al Parlamento Europeo.
« il: Gennaio 03, 2014, 22:21:50 pm »

 
"BitTorrent al Parlamento Europeo"
I pirati sono dappertutto: a Bruxelles come a Washington, e persino in Vaticano.
 
Tutti scaricano: è un'affermazione abbastanza ovvia e, per quanto le generalizzazioni siano sempre un po' pericolose, si può dire che si avvicini di molto alla realtà.
Il fatto è che con "tutti" si intende che a scaricare - illegalmente dalla Rete film, show televisivi e programmi - sono anche coloro che nominalmente dovrebbero garantire il massimo rispetto della legge. 
Per esempio, un'indagine svolta in questi giorni dal sito TorrentFreak grazie al supporto di ScanEye ha mostrato come il Parlamento Europeo sia tutto un pullulare di attività legate al download.
E se è vero che diversi parlamentari europei hanno di recente avanzato la proposta di depenalizzare il file sharing per uso personale, è anche vero che molti di essi stanno indulgendo in attività attualmente contrarie alle norme.
    
 



Un'occhiata ai dati raccolti - operazione non troppo difficile, poiché usare BitTorrent senza una VPN permette facilmente a terzi di raccogliere informazioni sulle attività svolte - mostra come al Parlamento Europeo si scarichino film recenti e classici famosi (Elysium aI dieci comandamenti, ma anche serie televisive (come Breaking Bad) e software Autodesk Smok, per esempio).
Peraltro, occorre dire che gli europarlamentari sono in buona compagnia: nelle stesse attività indulgono i membri della Camera dei Rappresentanti degli USA (sebbene in misura minore rispetto a un anno fa, forse a causa della nuova politica anti-peer-to-peer) e persino i dipendenti di alcune case cinematografiche: presso la Paramount Pictures, per esempio, si scaricano film esattamente come nel resto del mondo.
Chi resta fuori, chi non scarica? Nessuno: persino in Vaticano ci si dà al download, per lo più di film e qualche serie televisiva, mentre nel piccolo Stato pare non ci sia tempo o voglia di scaricare musica; in compenso nella lista ci sono anche film per adulti.
 
Fonte  zeus
« Ultima modifica: Gennaio 03, 2014, 22:45:37 pm da ninfea »
innominabile
Cosi della gentaglia mi chiama.MA certi/e mi rimpiangono e dal loro rimpianto mi chiamano iNnOmInAbIle.vErGoGnAtEvI!!
Essere Falsi é La Nuova Tendenza...E Sembra Che Molti Siano Alla Moda.
 

Offline pinkfloyd

  • “Non vedere separa l’uomo dalle cose. Non sentire separa l’uomo dall’uomo”
  • Moderatore Globale
  • *
  • Post: 16707
  • Ringraziato: 8 volte
  • Karma: +590/-4
  • La conoscenza e utile se la condividi
Re:BitTorrent al Parlamento Europeo.
« Risposta #1 il: Gennaio 04, 2014, 16:51:44 pm »
 :offeso: :offeso:
Vivi e lascia vivere, perché niente è più importante della vita, quindi fregatene di ciò che pensano, fregatene di chi non ti è amico, fregatene di chi parla alle tue spalle, vivi alla faccia di coloro che sono invidiosi, vivi alla faccia di chi è falso, dimentica chi ti ha fatto male e sorridi, si indifferente al suo pensiero e ricorda che... il vero amico sei solo tu! Straordinaria follia.
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !