Autore Topic: [Fai da te] i rimedi della nonna...  (Letto 598 volte)

Descrizione:

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline garfield

  • Heaven
  • *
  • Post: 3574
  • Karma: +366/-3
  • Una giornata senza un sorriso è una giornata persa
    • E-mail
[Fai da te] i rimedi della nonna...
« il: Dicembre 21, 2008, 17:34:48 pm »
Avete preso una brutta storta e la caviglia è dolorante? Calmate la fitta con impacchi di aceto caldo.

Desiderate le vostre mani lisce come la seta? Lasciate intiepidire l’acqua di cottura della pasta o delle patate, immergetevi le mani per qualche minuto e vi accorgerete da subito della loro  morbidezza, se sono invece screpolate, usate qualche goccia di limone tutte le sere e vedrete la differenza.

Per alleviare il mal di denti? Masticare delle foglie di assenzio, per qualche minuto col dente cariato, oppure bollire mezzo bicchiere di aceto insieme ad uno spicchio d’aglio e trattenere il liquido sulla parte ed eseguire degli sciacqui.

Un lenitivo naturale è un impacco, fatto con del miele applicato sulle scottature, che calma dolore e bruciore ed evita la formazione di vesciche.

Un metodo semplice per togliere garze e cerotti senza dolore allo strappo è quello di inzupparli in acqua tiepida con l’aggiunta di un pizzico di sale, in  poco tempo si staccheranno da soli.

Se invece soffrite di pressione bassa cercate di consumare carote, ancora meglio se sono centrifugate.

Per chi ha problemi di digestione o bruciori di stomaco può essere d’aiuto mangiare un pompelmo, subito dopo i pasti darà immediato sollievo.

E’ possibile curare gli ascessi con il rosmarino; fate bollire un mazzetto a fuoco lento in mezzo litro d’acqua e fatene evaporare la metà, utilizzate il liquido rimasto quando si è raffreddato, con garza o cotone applicatelo di tanto in tanto sulla parte.

Per eliminare i fastidiosi calli, dopo aver fatto un pediluvio appoggiate sulla parte una scorza d’arancia oppure dell’ aglio pestato, contenetelo con un cerotto e lasciate agire tutta la notte. Ripetere ancora per  alcuni giorni.

E un buon relax? Ha il buon profumo di camomilla, preparate un infuso: tre manciate di camomilla a fiori bollite per dieci minuti in due litri d’acqua, lasciate riposare per mezz’ora, poi filtrate e versate il liquido  nella vasca. Immergetevi e … rilassatevi pure per almeno 20 minuti.
 

chi lotta può perdere...
chi non lotta ha già perso...
 


Cliccate il BANNER sopra, sarete di grande Aiuto. GRAZIE !